Cura del corpo: piccolo focus sugli anticellulite

L’emergenza Corona virus  ci costringe a casa, la nostra è una primavera purtroppo non vissuta a pieno, eppure non dobbiamo lasciarci andare: prenderci cura di noi stesse e del proprio corpo è un atto di amore innanzitutto nei nostri confronti e non potrà che apportare benefici, giovando alla nostra salute e autostima in questo periodo così difficile.

Per questo, seppur a casa, nei limiti del possibile e approfittando della quantità di tempo a disposizione, possiamo per esempio dedicarci alla nostra forma fisica, non solo facendo qualche esercizio ginnico da camera (per esempio usando piccoli attrezzi e  uno step) ma anche praticando l’auto-massaggio.

Molte problematiche legate alla formazione della cellulite sono dovute allo stile di vita sedentario e stressante, all’uso di certi farmaci e cattive abitudini alimentari. La maggior parte dei casi di cellulite è di origine però genetica, difficilmente risolvibile al 100% ma pur sempre migliorabile e controllabile.

All’origine della cellulite vi è fondamentalmente un’alterazione del microcircolo vascolare, con conseguente fuoriuscita di liquido dai capillari, che origina un edema nei tessuti. Le cellule adipose quindi si modificano insieme alla struttura connettivale circostante, aumentano di volume comprimendo i vasi capillari . I difetti nella microcircolazione compromettono la salute dei capillari che diventano meno elastici e permeabili, il plasma sanguigno  si accumula e ristagna nel tessuto, creando l’edema. La compattezza cutanea viene meno, le zone interessate sono più fredde, si crea la famosa  “buccia di arancia”  e negli strati più profondi si percepiscono accumuli granulosi.

Per migliorare ed arginare i vari stadi della cellulite, ovviamente non bastano solo i massaggi!  Oltre alla risaputa raccomandazione di corretta alimentazione e apporto di liquidi, ci vuole costanza, impegno, soprattutto nel movimento: il miglior rimedio per arginare e contrastare il problema in profondità è infatti la stimolazione attiva della circolazione, data da camminate, step, corsette ecc…basterebbero anche solo 20 minuti ogni giorno per ottenere dei miglioramenti!

I massaggi però non possono che essere un validissimo aiuto,  per migliorare il tono e l’idratazione cutanea e agevolare ulteriormente l’irrorazione sanguigna e ridurre il ristagno dei liquidi. Ovviamente un massaggio corretto ed efficace va eseguito in un certo modo, esistono diversi tipi di massaggio ed anche dispositivi utilissimi a questo scopo: in questa sede, senza entrare nel dettaglio, consigliamo solo di effettuarlo sempre dal basso verso l’alto, partendo dalle caviglie per arrivare a glutei , inguine e addome. Potrete poi approfondire le tecniche anche sul web, youtube per esempio riporta vari video fatti da professionisti che spiegano come effettuare correttamente un massaggio fai-da-te.Non dimentichiamoci poi che esso deve essere un ritaglio di tempo fonte di relax e piacere anche per la mente!

Ma veniamo ai vari prodotti mirati :  gli anticellulite spesso contengono estratti vasoprotettori e funzionali al microcircolo, come per esempio l’ippocastano, ricco di escina;  il rusco e la centella. Altri estratti sono drenanti , aiutano lo sblocco dei liquidi in eccesso, come l’edera, la betulla, il cipresso, il ginepro.

Ottimi alleati nel contrastare il ristagno di liquidi e tossine sono le argille e le alghe , molto usate in fanghi e bendaggi, che lavorano per osmosi e aiutano il metabolismo cellulare. Le alghe (il fucus ad esempio) e la caffeina sono validi aiuti per stimolare la lipolisi. Le alghe però sono sconsigliate in caso di patologie tiroidee perché potrebbero alterarne le funzioni.

Nell’uso dei prodotti anticellulite quindi , bisogna anche tener conto della differenza tra le formulazioni in rapporto  alle proprie esigenze personali.

Per esempio, chi soffre di capillari fragili dovrà evitare prodotti ad azione riscaldante e puo’ optare per prodotti effetto freddo e ricchi di sostanze vasoprotettive ma senza troppi oli essenziali.

Chi non ha questo problema puo’ anche scegliere invece un prodotto ad effetto termico, fortemente riattivante della microcircolazione e molto indicato per ridurre i volumi incrementando il metabolismo delle cellule adipose. Le sostanze vasoattive agevolano l’assorbimento dei principi attivi ma possono essere sensibilizzanti.

Qualche esempio:

BIOFFICINA TOSCANA , con le sue due referenze al peperoncino costituite da una emulsione e un olio, ha pensato a due prodotti versatili per ogni esigenza,con attivi in grado di stimolare e tonificare senza effetti sensoriali evidenti. L’emulsione, con estratti di peperoncino biologico, caffeina, escina, betulla, rusco ananas e idrolato di eucalipto,  puo’ produrre un lieve calore seguito da una sensazione di freschezza dato dall’azione tonica sui capillari e la circolazione;  l’olio invece, privo di oli essenziali, contiene un estratto di alghe coltivate con metodi biotecnologiche e senza iodio aggiunto, è consigliato anche a chi ha la pelle molto sensibile. Come tutti i prodotti di Biofficina Toscana, sono testati a nickel , cromo e cobalto.

ANTOS nella sua linea corpo propone  anche una crema senza alghe dall’effetto rassodante, drenante e vasoprotettivo con centella, ippocastano, edera , fieno greco e cipresso, indicata anche per chi ha la pelle delicata.

kHADI col suo mitico olio da massaggio alle 10 erbe ha creato un prodotto detossinante , lipolitico e dal leggero effetto termico grazie alla presenza dei tanti oli essenziali (limone, arancio, patchouli, cannella e rosmarino) ed erbe indiane riattivanti. La vasodilatazione consente un rapido assorbimento delle sostanze funzionali.   Favoloso per tutte tranne per chi è in gravidanza o ha capillari e cute sensibile.

ALKEMILLA nell’ambito della sua linea di trattamenti corpo 90-60-90  propone anche la crema Ice, con effetto freddo soft,  specifica per capillari fragili ; con aloe, burro di cacao, caffeina, ginepro, eucalipto e menta. Testata al nickel.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.